Un utilizzo pratico del fonometro: la misura del rumore dei gruppi elettrogeni in ambito industriale

Il rumore prodotto dai gruppi elettrogeni in ambito industriale rappresenta un problema rilevante sia per la salute dei lavoratori che per l’ambiente circostante. Questo articolo offre una guida dettagliata sugli obblighi normativi e sulle misure efficaci per prevenire e ridurre il rumore emesso dai gruppi elettrogeni, oltre a una panoramica sugli strumenti utilizzati per la misurazione del rumore.

Il Rumore dei Gruppi Elettrogeni: Cause e Impatti

I gruppi elettrogeni, utilizzati per fornire energia in situazioni di emergenza o in aree non servite dalla rete elettrica, producono rumore principalmente attraverso il motore e il sistema di scarico. Questo rumore può raggiungere livelli elevati, causando:

  • Disturbi del sonno e dello stress per i residenti vicini.
  • Perdita dell’udito e problemi di salute per i lavoratori esposti a lungo termine.
  • Interferenze con le attività quotidiane e la comunicazione.

Nelle schede tecniche dei gruppi elettrogeni, il rumore viene solitamente indicato riportando i dB(A) a 7 metri di distanza dalla macchina.

I dBA (decibel-A) sono una scala di misurazione del livello sonoro che tiene conto della sensibilità dell’orecchio umano alle diverse frequenze sonore. Questa scala viene utilizzata per rappresentare l’intensità del suono in modo che corrisponda meglio alla percezione umana.

Ecco alcune informazioni chiave sui dBA:

  1. Sensibilità dell’orecchio umano: L’orecchio umano non percepisce tutte le frequenze sonore allo stesso modo. Siamo più sensibili ai suoni nella gamma delle frequenze medie (circa 1.000-5.000 Hz) e meno sensibili alle frequenze molto basse e molto alte. La scala dBA applica un filtro di ponderazione (denominato “A”) che riduce l’importanza delle frequenze alle quali l’orecchio umano è meno sensibile.
  2. Ponderazione A: Il filtro di ponderazione A è progettato per imitare la curva di sensibilità dell’orecchio umano, chiamata curva di ponderazione A. Questo filtro attenua le frequenze basse e alte, lasciando passare le frequenze medie in modo più prominente.
  3. Applicazioni pratiche: I dBA vengono comunemente utilizzati nelle normative sul rumore ambientale e sul rumore nei luoghi di lavoro. Sono uno strumento utile per valutare il potenziale impatto del rumore sulla salute umana e il comfort.
  4. Misurazione del rumore: Gli strumenti di misurazione del rumore, come i fonometri, spesso hanno un’opzione per misurare in dBA. Quando si leggono i livelli sonori in dBA, si ottiene una valutazione più rappresentativa di come quel suono verrà percepito dalle persone.
  5. Scala logaritmica: La scala dei decibel è logaritmica, il che significa che un aumento di 10 dB corrisponde a un raddoppio dell’intensità percepita del suono. Ad esempio, un suono di 70 dBA è percepito come due volte più intenso di un suono di 60 dBA.

Obblighi Normativi

Normativa Europea

La normativa europea stabilisce limiti specifici di emissione sonora per i gruppi elettrogeni. La Direttiva 2000/14/CE, relativa all’emissione acustica ambientale delle macchine destinate a funzionare all’aperto, fissa i livelli massimi di rumore accettabili e impone l’obbligo di marcatura CE per i dispositivi conformi.

Normativa Italiana

In Italia, il D.Lgs. 81/2008 (Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro) impone misure di prevenzione per proteggere i lavoratori dall’esposizione a rumori eccessivi. Tra queste, vi è l’obbligo di valutare i rischi e adottare misure preventive adeguate.

Misure di Prevenzione

Progettazione e Scelta del Gruppo Elettrogeno

  • Selezione di modelli a bassa emissione sonora: Alcuni gruppi elettrogeni sono progettati per ridurre al minimo il rumore prodotto. Preferire questi modelli può essere un primo passo efficace.
  • Posizionamento strategico: Installare il gruppo elettrogeno in aree dove il rumore avrà un impatto minore su lavoratori e residenti.

Installazione di Sistemi di Attenuazione

  • Insonorizzazione: Utilizzare cabine insonorizzate per ridurre la trasmissione del rumore.
  • Barriere acustiche: Installare barriere che assorbono o deviano il suono per limitare la propagazione del rumore.

Manutenzione e Controllo

  • Manutenzione regolare: Assicurarsi che il gruppo elettrogeno sia ben mantenuto per evitare rumori eccessivi causati da malfunzionamenti.
  • Monitoraggio costante: Utilizzare strumenti di monitoraggio del rumore per assicurarsi che i livelli sonori rimangano entro i limiti consentiti.

Formazione e Informazione

  • Formazione dei lavoratori: Educare i lavoratori sui rischi associati all’esposizione al rumore e sulle pratiche migliori per proteggersi.
  • Informazione continua: Mantenere i lavoratori aggiornati sulle normative vigenti e sulle tecniche di mitigazione del rumore.

Strumentazione per la Misurazione del Rumore

Tipi di Strumenti

  1. Fonometri: Sono i principali strumenti utilizzati per misurare i livelli di pressione sonora. I fonometri sono dispositivi portatili che possono registrare il rumore in decibel (dB).
  2. Dosimetri acustici: Utilizzati per misurare l’esposizione personale al rumore su un periodo di tempo, solitamente per valutare l’esposizione giornaliera di un lavoratore.
  3. Analizzatori di spettro: Questi strumenti forniscono una visione dettagliata delle frequenze del rumore, aiutando a identificare le fonti specifiche del rumore.

Costruzione e Funzionamento dei Fonometri

I fonometri sono costruiti con i seguenti componenti principali:

  • Microfono: Il componente principale che cattura il rumore ambientale. È progettato per convertire le variazioni di pressione sonora in segnali elettrici.
  • Preamplificatore: Amplifica i segnali raccolti dal microfono per prepararli all’analisi.
  • Filtro di pesatura: Applica curve di ponderazione (come A, C o Z) ai segnali per simulare la risposta dell’orecchio umano a diverse frequenze.
  • Processore: Analizza i segnali amplificati e filtrati per calcolare i livelli di pressione sonora in decibel.
  • Display: Mostra i risultati delle misurazioni, permettendo agli operatori di visualizzare facilmente i livelli di rumore in tempo reale.

Utilizzo dei Fonometri

Per utilizzare correttamente un fonometro, si devono seguire questi passaggi:

  1. Calibrazione: Prima di ogni misurazione, il fonometro deve essere calibrato con un calibratore acustico per garantire l’accuratezza.
  2. Posizionamento: Il microfono deve essere posizionato correttamente nel punto di misurazione, tenendo conto della direzione del rumore e della distanza dalla fonte.
  3. Registrazione: Avviare la misurazione e registrare i dati per il periodo necessario, prestando attenzione a eventuali variazioni nei livelli sonori.
  4. Analisi: Utilizzare il software di analisi per interpretare i dati raccolti e determinare se i livelli di rumore rispettano i limiti normativi.

Il rumore prodotto dai gruppi elettrogeni in ambito industriale è una questione che richiede attenzione e misure preventive adeguate per proteggere sia la salute dei lavoratori che la qualità della vita delle comunità vicine. Seguire gli obblighi normativi e implementare misure efficaci di prevenzione, insieme all’uso di strumentazione adeguata per la misurazione del rumore, può contribuire a ridurre significativamente l’impatto acustico e garantire un ambiente di lavoro più sicuro e salubre.

Alcuni dei fonometri a catalogo su venditanoleggiostrumentazione.it

Di seguito troverai alcuni modelli di fonometri che sono disponibili sia in vendita che a noleggio nel nostro sito. Tra i nostri servizi, offriamo anche attività di verifica e misura del livello di rumore e consulenza per la realizzazione di sistemi di abbattimento del rumore dei gruppi elettrogeni e di altre attrezzature industriali. Per richiere un preventivo in merito non esitare a contattarci.

  • Fonometri

    HT Italia HTA102 – fonometro classe 2 con Calibratore Portatile

    Il fonometro digitale HT Italia HTA102 è uno strumento di precisione di Classe 2 progettato per la misurazione accurata del rumore ambientale e dei livelli di pressione sonora (SPL) in una varietà di contesti, inclusi ambienti industriali, urbani e domestici. Dotato di un calibratore portatile per controlli preliminari e di una connessione USB per il collegamento a un PC, l’HTA102 offre una soluzione completa per le esigenze di monitoraggio del rumore.

    379.00  IVA esclusa
    462.38  IVA inclusa
    Aggiungi al carrello
  • Fonometri

    Fonometro di classe 1 HT Italia HT157

    Il fonometro integratore digitale HT157 è un fonometro di Classe 1, strumento avanzato progettato per il monitoraggio accurato del rumore ambientale, la verifica dei livelli di insonorizzazione e l’analisi spettrale in banda d’ottava. Con una vasta gamma di funzionalità e un ampio campo di misura, l’HT157 è ideale per le misure di rumore ambientale e negli ambienti di lavoro in conformità con le normative vigenti. Disponibile sia in vendita che a noleggio.

    6,790.00  IVA esclusa
    8,283.80  IVA inclusa
    Aggiungi al carrello