Analizzatore – certificatore di reti LAN

I  sistemi di cablaggio sono i ponti che trasportano le informazioni tra i vari punti di una rete, dalla sorgente al ricevitore. Garantire che questa rete funzioni ai suoi livelli ottimali significa accertarsi che i cavi funzionino bene.

A tal fine, è essenziale l’utilizzo di uno strumento che verifichi la bontà del cablaggio e il suo corretto funzionamento. Per fare ciò si utilizza un certificatore di rete LAN.

Prima di analizzare il funzionamento di questo strumento è doveroso capire cosa misura e quali sono i parametri di riferimento al fine di valutare correttamente una rete LAN. Con questi presupposti è anche possibile scegliere il certificatore più idonea alle necessità.

Diafonia

I parametri di misurazione fondamentali che un certificatore di rete LAN verifica sono la perdita di ritorno e il crosstalk. Queste due misurazioni sono ciò che separa i certificatori da tutti gli altri tipi di tester per cavi di rete, inclusi i qualificatori.

Il crosstalk è la misura di un accoppiamento di segnale dalla coppia di cavi prevista a un’altra.

Idealmente non c’è trasferimento di segnale da una coppia all’altra, ma la realtà è che non può essere evitato. Il crosstalk è sensibile alla frequenza e alle frequenze più alte. Anche interruzioni molto piccole nella linea di trasmissione si tradurranno in alti livelli di crosstalk.

La diafonia si verifica lungo il cavo ed è più pronunciata nei connettori in cui la struttura fisica (torsione) del cavo è disturbata. I certificatori misurano diversi tipi di diafonia:

Near End Crosstalk (NEXT)

Il segnale viene inviato e misurato sullo stesso lato del cavo. Questo viene misurato su entrambe le estremità del cavo tra ciascuna delle quattro coppie, ottenendo i risultati dei test Near End NEXT e Far End NEXT. Vengono calcolati sei risultati per ciascuna estremità del cavo. NEXT è la misura chiave per determinare la qualità dei componenti nel del cablaggio.

Far End Crosstalk (FEXT)

Il segnale viene inviato a un’estremità del cavo e misurato all’altra estremità. FEXT non viene riportato come risultato del test diretto, sebbene i dati vengano utilizzati nei calcoli per altre misurazioni come ACR-F (Attenuation to Crosstalk Ratio – Far end).

Powersum NEXT

È un valore calcolato per simulare la diafonia combinata di tre coppie qualsiasi sulla quarta coppia del cavo.

Alien Crosstalk

Invece di misurare il segnale accoppiato da una coppia a un’altra nello stesso cavo, Alien Crosstalk misura il segnale da un cavo accoppiato a un cavo diverso. La diafonia aliena diventa problematica a frequenze superiori a 300 MHz, ma viene quasi eliminata quando vengono utilizzati cavi schermati.

In una qualsiasi delle sue varie forme, il crosstalk è indesiderabile perché crea interferenza tra i canali del ricetrasmettitore Ethernet alle due estremità del cavo. I ricetrasmettitori sono in grado di funzionare con una certa quantità di diafonia, ma se supera certi livelli di tolleranza, i bit verranno eliminati e la velocità di trasmissione dei dati del collegamento ne risentirà.

Le fonti più comuni di diafonia eccessiva sono lo svitamento eccessivo delle coppie durante la terminazione, connettori di scarsa qualità e cavi o non classificati per la frequenza alla quale vengono testati.

Standard ISO e TIA del certificatore di rete LAN

Le misurazioni sopra descritte che un certificatore esegue sono definite con precisione negli standard ISO e TIA e non vengono eseguite da nessun altro tipo di tester. Sfortunatamente, queste misurazioni non sono economiche.

I certificatori misurano segnali con una perdita di circa 80 dB dal segnale di riferimento. Usando il crosstalk come esempio, se 1 volt viene inviato sulla coppia 1,2 e misurato sulla coppia 3,6; una perdita di 80 dB è pari a 0,001 volt. L’apparecchiatura necessaria per misurare tali segnali da una frequenza di 100 kHz a 1.000 MHz è molto difficile da progettare e costosa da produrre.

Certificatori di cavi e Analizzatori di reti vettoriali

Lo strumento di laboratorio che i certificatori di cavi imitano sul campo è chiamato analizzatore di rete vettoriale (VNA). Un tipico VNA sarà in grado di connettersi solo a due coppie di un cavo LAN alla volta. Pertanto, è necessario uno switch RF. Inoltre, testare un singolo cavo con un VNA può richiedere fino a 20 minuti. Un certificatore di cavi palmare esegue gli stessi test di un sistema da laboratorio e lo esegue in pochi secondi. Analizziamo i migliori modelli più utilizzati.

Asita 3665-20

Asita 3665-20 è un tester di reti LAN portatile, permette di testare velocità e mappatura dei cavi LAN permettendo di evitare errori di cablaggio quali cavi interrotti, cortocircuiti, coppie divise e incrociate. In caso di guasto fornisce una misura sulla distanza in cui si verifica, permettendone la correzione. Può essere utilizzato con cavi schermati e non schermati di categoria 3, 4, 5, 5e e 6 secondo lo standard EIA/TIA .

Fluke Amprobe LAN-1

Fluke Amprobe Lan-1 è un tester per reti LAN portatile, permette di testare la  mappatura dei cavi LAN permettendo di evitare errori di cablaggio quali cavi interrotti, cortocircuiti, coppie divise e incrociate.

Permette di testare il collegamento delle seguenti configurazioni:

    • 10/100 base -T
    • 10 base-2
    • RJ45
    • AT&T 258A
    • EIA / TIA 568A/568B
    • Token Ring

Trendnet TC-NT3

Una modalità pass / fail consente a Trendnet TC-NT3 di elaborare rapidamente lavori di grandi dimensioni, mentre un’impostazione continua consente di ospitare cavi che terminano in posizioni diverse. Il test USB completa l’elenco delle cose che questo particolare modello può realizzare.

Genitore Klein Tools

I problemi relativi a voce, dati e video possono essere risolti con Klein Tools Parent. Questo dispositivo compatto esegue il rilevamento della schermatura, individua i guasti aperti e brevi e dispone di una serie di connettori remoti per identificare più percorsi di cavi in un unico passaggio.

Noyafa AT278 multifunzionale

Il Noyafa AT278 Multi-Functional offre una quantità sorprendente di funzionalità per il suo prezzo relativamente basso, la più ovvia delle quali è il suo display a colori. È progettato per l’uso con fili metallici, non è quindi adatto gli utenti in fibra.

Netscout 2000 LinkRunner

Il Netscout 2000 LinkRunner offre più protocolli di rilevamento in grado di trovare lo switch più vicino e fornire informazioni dettagliate, inclusi ID VLAN, velocità della porta e tipo di connessione. Viene anche fornito con una pratica custodia per il trasporto.